Prezzi seminativi gennaio 2021

Prezzi seminativi al 18 gennaio 2021.

cerealiAd eccezione del frumento duro, sul mercato italiano tutte le commodities agricole sono in forte rialzo. A beneficiare degli aumenti sono soprattutto i semi di soia, la cui corsa al rialzo non sembra arrestarsi.

Sui mercati internazionali tutti i prodotti sono in rialzo più meno pronunciato; a fare da traino è il frumento tenero, visto che la Russia ha annunciato di voler introdurre delle limitazioni al proprio export.

Il dollaro USA si rivaluta di 2 cent nei confronti dell’euro, il cambio attuale è 1,20 dollaro/euro


Prezzi seminativi all’11 gennaio 2021.

Il nuovo anno è iniziato con aumenti più o meno consistenti per tutti i prodotti, ad eccezione del frumento che rimane invariato.

I rialzi maggiori riguardano i semi di soia, ma tutti i prodotti ad uso zootecnico sembrano vivere un momento particolarmente favorevole.

Anche i mercati internazionali sono in fibrillazione, protagonisti i semi oleosi.

Il dollaro USA resta debole nei confronti dell’euro, il cambio attuale è 1,22 dollaro/euro.