Vite con grappoli compatti: come risolvere il problema

Nella vite da vino un’eccessiva compattezza dei grappoli pregiudica il raggiungimento del massimo potenziale produttivo del vigneto. Questa caratteristica, comune a molte varietà, ha riflessi negativi su difesa, qualità e produzione dell’uva.

Per risolvere questo problema i tecnici, grazie all’esperienza maturata da diversi anni in vigneti da Nord a Sud Italia, consigliano l’impiego di una miscela di fitoregolatore più biostimolante su grappoli di 3-6 cm per aumentare la lunghezza del rachide massimizzando la produttività dei vitigni a grappolo serrato.

Progetto «Vite con grappoli compatti: come risolvere il problema» in collaborazione con Biolchim