Prezzi grano tenero maggio 2022

Prezzi grano tenero al 16 maggio 2022.

Grano teneroFrumento tenero nazionale stabile. All’estero si rilevano prezzi in rialzo su tutti i mercati.

I prezzi del frumento tenero nazionale sono rimasti invariati, ad eccezione di un lieve rialzo per il “fora” rilevato a Bologna.

A Milano il prezzo medio del “panificabile” è fermo a 406,50 euro/t, il “forza” resta invariato a 430 euro/t.

A Bologna il “fino” quota ora 393 euro/t, mentre il “forza” guadagna 2 euro/t con un prezzo medio di 423,50 euro/t; questo aumento è dovuto ai notevoli rialzi (+22 euro/t) per i frumenti di alta qalità nordamericani.

Sui mercati a termine internazionali i titoli per maggio sono scaduti; le nuove scadenze sono in forte rialzo. Sul Matif il future di settembre ha chiuso giovedì a 416,50 euro/t (+19 euro/t). A Chicago la scadenza di luglio ha guadagnato 69 cent/bushel; la chiusura di venerdì è 1.177,4 cent/bushel (415,29 euro/t).

Anche sul mercato fisico francese i prezzi sono in rialzo, dopo una settimana caratterizzata da forte volatilità. Il prezzo fob di Rouen per il frumento panificabile di alta qualità è aumentato di 5 euro/t (prezzo medio 427 euro/t). Il panificabile di base ha rialzato di 9 euro/t e quota ora 393 euro/t fob Mosella.

prezzi grano tenero maggio 2022 lunedì 16


Prezzi grano tenero al 9 maggio 2022.

Frumento tenero nazionale stabile. All’estero si rilevano prezzi in rialzo sui mercati a termine e ribassi sul mercato fisico francese.

I prezzi del frumento tenero nazionale sono rimasti invariati, ad eccezione di un lieve rialzo per il “misto rosso” rilevato a Bologna.

A Milano il prezzo medio del “panificabile” è fermo a 406,50 euro/t, il “forza” resta invariato a 430 euro/t.

A Bologna il “fino” è aumentato di 1 euro/t e quota ora 393 euro/t, mentre il “forza” resta invariato con un prezzo medio di 421,50 euro/t.

Sui mercati a termine internazionali i titoli per maggio stanno per scadere, ma, ciò nonostante, si rilevano rialzi su entrambe le sponde dell’Atlantico. Sul Matif il future di maggio 2022 ha chiuso giovedì a 406,25 euro/t (+5,50 euro/t). A Chicago la scadenza di maggio ha guadagnato 53 cent/bushel; la chiusura di venerdì è 1.097 cent/bushel (383,24 euro/t).

Sul mercato fisico francese i prezzi sono invece in calo, dopo una settimana caratterizzata da forte volatilità. Il prezzo fob di Rouen per il frumento panificabile di alta qualità è sceso di 16 euro/t (prezzo medio 422 euro/t). Il panificabile di base perso 18 euro/t e quota ora 384 euro/t fob Mosella.

prezzi grano tenero maggio 2022 lunedì 9


Prezzi grano tenero al 2 maggio 2022.

Frumento tenero nazionale in rialzo. All’estero si rilevano prezzi in ribasso sui mercati a termine.

I prezzi del frumento tenero nazionale sono in lieve rialzo.

A Milano il prezzo medio del “panificabile” è aumentato di 2 euro/t e quota ora 406,50 euro/t, mentre il “forza” resta invariato a 430 euro/t.

A Bologna il “fino” è aumentato di 4 euro/t e quota ora 392 euro/t, il “forza” rialza di 2 euro/t con un prezzo medio attuale di 421,50 euro/t.

Sui mercati a termine internazionali le quotazioni per maggio sono in ribasso per le forti vendite di venerdì scorso. Sul Matif il future di maggio 2022 ha chiuso giovedì a 400,75 euro/t (-6,25 euro/t). A Chicago la scadenza di maggio ha perso 21 cent/bushel; la chiusura di venerdì è 1.043,6 cent/bushel (364,59 euro/t).

Anche sul mercato fisico francese i prezzi sono in calo. Il prezzo fob di Rouen per il frumento panificabile di alta qualità è sceso di 12 euro/t (prezzo medio 438 euro/t). I panificabile di base è invece aumentato di 2 euro/t e quota ora 402 euro/t fob Mosella.

prezzi grano tenero maggio 2022 lunedì 2