Prezzi grano duro gennaio 2024

Prezzi grano duro al 29 gennaio 2024.

Grano duroFrumento duro nazionale in aumento a Milano e invariato al Centro-Sud, così come in Francia.

I prezzi del frumento duro nazionale sono stati rilevati ancora in aumento a Milano, mentre al Centro-Sud hanno subìto una battuta d’arresto.

A Milano il rialzo rilevato è di 5 euro/t per tutte le categorie e provenienze: il “fino” Nord vale ora 390 euro/t, il “fino” Centro quota 405 euro/t.

A Foggia invece tutto invariato: il “fino” quota ora 392,50 euro/t, il “bio”, 417,50 euro/t. Anche a Bologna i prezzi sono rimasti fermi: per il “fino” il prezzo medio per il Centro è 387,50 euro/t, e 377,50 euro/t per il Nord.

Invariati anche i prezzi nominali in Francia: a Port-La-Nouvelle il prezzo è 360 euro/t per merce resa al porto. I prezzi spot negli USA sono in calo (854,24 cent/bushel, ossia 288,30 euro/t per merce consegnata dall’agricoltore al centro di stoccaggio).

Andamento dei prezzi nazionali del grano duro

Prezzi grano duro gennaio 2024


Prezzi grano duro al 22 gennaio 2024.

Frumento duro nazionale in aumento a Bologna, così come a Foggia. Prezzi in calo in Francia.

I prezzi del frumento duro nazionale iniziano ad aumentare anche al Centro-Nord. A Milano le quotazioni sono rimaste per il momento invariate: il “fino” Nord vale ancora 385 euro/t, il “fino” Centro quota 400 euro/t.

A Foggia invece è stato rilevato un rialzo di 5 euro/t per il “fino”, che quota ora 392,50 euro/t, le categorie inferiori sono invece aumentate di 10 euro/t (quotazione media del “buono mercantile” 382,50 euro/t, così come per il “bio”, che vale ora 417,50 euro/t.

A Bologna il prezzo medio del “fino” è aumentato di 5 euro/t, il prezzo medio per il Centro è 387,50 euro/t, e 377,50 euro/t per il Nord; le categorie inferiori rialzano invece di 8 euro/t (“buono mercantile” Centro 360,50 euro/t). L’impressione è che gli acquirenti industriali siano alla ricerca di “ricoperture” fisiche per i prossimi mesi.

In controtendenza i prezzi nominali in Francia: a Port-La-Nouvelle il prezzo è 360 euro/t (-5 euro/t) per merce resa al porto.


Prezzi grano duro al 15 gennaio 2024.

Frumento duro nazionale invariato al Centro-Nord, primi rialzi a rilevati a Foggia. Prezzi invariati in Francia.

I prezzi del frumento duro nazionale continuano a rimanere invariati al Centro-Nord.

A Milano il “fino” Nord vale ancora 385 euro/t, il “fino” Centro quota 400 euro/t.

A Foggia invece è stato rilevato un rialzo generalizzato di 5 euro/t per tutte le categorie: il “fino” quota ora 387,50 euro/t, il “bio” 407,50 euro/t.

Anche a Bologna tutto invariato: il prezzo medio del “fino” per il Centro è 382,50 euro/t, e 372,50 euro/t per il Nord; invariate anche le categorie inferiori (“buono mercantile” Centro 352,50 euro/t). Iniziano a calare i sottoprodotti, fenomeno tipico del periodo post-festivo.

Anche in Francia i listini nominali sono rimasti invariati: a Port-La-Nouvelle il prezzo è 365 euro/t per merce resa al porto.


Prezzi grano duro all’8 gennaio 2024.

Frumento duro nazionale invariato in tutta Italia. Prezzi invariati anche in Francia.

I prezzi del frumento duro nazionale continuano a rimanere invariati. A Milano (2/01/24) il “fino” Nord vale ancora 385 euro/t, il “fino” Centro quota 400 euro/t.

A Foggia (ultimo listino del 20/12/2023) il “fino” quota 382,50 euro/t, il “bio” 402,50 euro/t.

Anche a Bologna (ultimo listino 28/12/23) tutto invariato: il prezzo medio del “fino” per il Centro è 382,50 euro/t, e 372,50 euro/t per il Nord; invariate anche le categorie inferiori (“buono mercantile” Centro 352,50 euro/t). Ancora in rialzo i sottoprodotti, a riprova che l’attività di macinazione è ridotta.

Anche in Francia i listini nominali sono rimasti invariati: a Port-La-Nouvelle il prezzo è 365 euro/t per merce resa al porto.