Antonio Carraro SRX 5800 Tora: il felino dei filari

Agile e compatto, il nuovo isodiametrico di Antonio Carraro è pensato per svolgere lavorazioni leggere con attrezzature ad alta richiesta idraulica. Tra gli stretti e pendenti filari di vite delle colline della Valpolicella, abbiamo provato la versione articolata e snodata con guida reversibile da 52 CV di potenza e cabina RedCab a 4 montanti.

I nuovi trattori SRX appartengono alla nuova gamma Tora del costruttore di Campodarsego (Padova) composta da 7 modelli tutti motorizzati Yanmar a 4 cilindri da 2,09 L Stage V con potenze da 52 CV (modello 5800) o 66 CV (modello 6800). I modelli della serie Tora sono a loro volta distinti in 5 differenti tipologie in funzione della struttura del telaio, della sterzatura e della reversibilità del posto di guida:

  • 2 isodiametrici a telaio articolato e snodato: gli SRX a guida reversibile disponibili in entrambe le potenze e gli SN monodirezionali nella solo motorizzazione da 66 CV;
  • 2 isodiametrici a ruote sterzanti: i TRX reversibili (solo 5800) e i TN monodirezionali (5800 e 6800);
  • una versione TC a ruote sterzanti differenziate monodirezionale disponibile nel modello 6800 F.

Il compatto propulsore, Yanmar a 4 cilindri da 2,09 L a 4 valvole per cilindro, common rail, turbocompresso a geometria fissa, soddisfa i requisiti previsti dalla norma di emissionamento Stage V grazie all’adozione di ricircolo dei gas di scarico (Egr – Exhaust gas recirculation) e filtro antiparticolato (Dpf – Diesel particulate filter) senza l’ausilio del sofisticato sistema Scr – Selective catalytic reduction.

La potenza massima è di 52 CV (37,9 kW) a 2.600 giri/min, mentre la coppia motrice arriva a 168,2 Nm a 1.690 giri/min. La trasmissione è di tipo meccanica 16+16 con velocità massima oltre i 30 km/ora.

La peculiarità dei trattori Tora è la portata idraulica che può arrivare a richiesta fino a 53 L/min (37,6 L/min di base) con un totale di 11 innesti idraulici configurabili (5 valvole idrauliche a doppia linea e un ritorno libero) come nell’esemplare in prova di cui 3 vie a doppio effetto, 1 doppio effetto flottante, 1 doppio effetto con portata regolabile a mandata continua, un ritorno libero.

La prova, con le caratteristiche tecniche e l’impressioni del tester, è pubblicata sul n. 10/2021 di MAD – Macchine agricole domani.

L’articolo completo è disponibile per gli abbonati anche su Rivista Digitale