Prezzi riso luglio 2019

Prezzi riso al 15 luglio 2019

RisoDall’inizio della campagna, come rileva l’Ente Risi, i trasferimenti di risone hanno interessato il 90,5% della disponibilità vendibile, con un decremento di 114.430 t (-8%) rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Prezzi stabili sulla Piazza di Vercelli.

Sui mercati internazionali sono in aumento l’Usa Long grain 2/5% (+50 dollari, a 555 dollari/t), il Pakistan 25% (+31 dollari, a 361 dollari/t) e il Pakistan 5% (+23 dollari, a 373 dollari/t). In calo il Thai 100%B (-5 dollari, a 399 dollari/t) e l’India 5% (-5 dollari, a 370 dollari/t).


Prezzi riso all’8 luglio 2019

I prezzi del mais nazionale sono rimasti invariati. A Milano il mais ad uso zootecnico (“convenzionale”) quota 183,50 euro/t, il prodotto “con caratteristiche” 186,50 euro/t.

A Bologna le quotazioni sono rispettivamente 182 euro/t per il convenzionale e 185 euro/t per il prodotto “con caratteristiche”.

Sui mercati internazionali si rilevano lievi rialzi. Il future di ssettembre del Cbot ha chiuso venerdì a 438,6 cent/bushel (154,18 euro/t), con un rialzo settimanale di 13 cent/bushel rispetto al lunedì precedente. Sul Matif c’è stato un rialzo di 0,75 euro/t, la quotazione per agosto è 178,25 euro/t.

In Francia, la quotazione fob Bordeaux di venerdì era 170 euro/t (invariato).


Prezzi riso al 1° luglio 2019

L’Ente Risi rileva che dall’inizio della campagna i trasferimenti di risone ammontano a 1.309.503 t, pari all’88% della disponibilità vendibile, in calo di 101.939 t (-7%) rispetto alla campagna precedente.

Alla Borsa Merci di Vercelli è in calo di 10 euro/t il Lungo B, a 260-278 euro/t.

Sui mercati internazionali sono in aumento il Thai 100% B (+ 3 dollari, a 409 dollari/t) e il Myanmar 5% (+ 3 dollari, a 350 dollari/t). In calo il Cambogia 5% (- 10 dollari, a 420 dollari/t).