Prezzi riso gennaio 2022

Prezzi riso al 24 gennaio 2022.

RisoI trasferimenti di risone hanno ormai raggiunto il 50% della quantità disponibile e si collocano complessivamente a 732.389 t, in aumento di 70.882 t (+11%) rispetto alla scorsa campagna.

Alla Borsa merci di Vercelli aumentano le varietà Balilla, Centauro e similari (+12 euro, a 553 -577 euro/t), Sole CL (+12 euro, a 553 – 577 euro/t), Selenio ( +50 euro, a 650 – 670 euro/t),Tipo Ribe (+50 euro, a 455 – 474 euro/t), Augusto (+48 euro, a 509 – 528 euro/t), Roma e similari (+18 euro, a 418– 433 euro/t) e lungo B (+25 euro, a 386 -405 euro/t).

Sui mercati internazionali calano i prezzi delle varietà Argentina 5% (-40 dollari, a 500 dollari/t) e Pakistan 25% (-5 dollari, a 340 dollari/t). Aumentano il Brasile 5% (+25 dollari, a 465 dollari/t) e il Thai 100% (+5 dollari, a 417 dollari/t).


Prezzi riso al 17 gennaio 2022.

I trasferimenti di risone si collocano complessivamente a 694.728 tonnellate, in aumento di 65.843 tonnellate (+10%) rispetto alla scorsa campagna.

Alla Borsa di Vercelli sono aumento di 15 euro/t le varietà – Balilla, Centauro e similari, che quotano 541 – 565 euro/t e la varietà Sole, che quota anch’essa 541 – 565 euro/t. Aumentano di 10 euro/t le varietà Roma e similari, a 400 – 415 euro/t.

Sui mercati internazionali sono in calo il Myanmar 5% (-10 dollari, a 355 dollari/t). In aumento il Pakistan 25% (+7 dollari, a 345 dollari/t), il Vietnam 5% (+5 dollari, a 400 dollari/t), il Pakistan 5% (+3 dollari, a 368 dollari/t) e il Thai 100% B (+2 dollari, a 412dollari/t).


Prezzi riso al 10 gennaio 2022

Come rileva l’Ente Risi i trasferimenti di risone, che vedono già collocato il 46% della disponibilità vendibile hanno raggiunto quota 673.189 t, in aumento di 67.402 t (+11%) rispetto alla campagna precedente.

Alla Borsa merci di Vercelli si registra un aumento da 50 a 70 euro alla tonnellata (rispettivamente sui valori minimi e massimi) per la varietà Sole, che quota 526 – 550 euro/t e di 15 euro/t per la varietà Baldo e similari, quotata 426 – 435 euro/t.

Rispetto alle quotazioni di metà dicembre, sui mercati internazionali sono in calo il Vietnam 5% (-10 dollari, a 395 dollari/t) e il Myanmar 5% (- 5 dollari, a 365 dollari/t). In aumento il California Medium grain 1/4% (+ 75 dollari, a 1.200 dollari/t), il Thai 100% B (+ 14 dollari, a 410 dollari/t), il Pakistan 25% (+ 13 dollari, a 338 dollari/t), il Pakistan 5% (+ 10 dollari, a 365 dollari/t), l’India 5% (+ 5 dollari, a 355 dollari/t) e l’Usa Long gran 2/4% (+ 5 dollari, a 620 dollari/t).