Macchine agricole: soffre tutta la filiera

Nel decreto del Presidente del Consiglio di domenica 22 marzo scorso sono state introdotte ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dellemergenza epidemiologica da Covid-19, applicabili sullintero territorio nazionale e valide fino al 3 aprile prossimo.

Nellallegato 1 sono elencate, con il relativo codice Ateco, le attività produttive industriali e commerciali che possono tenere alzate le serrande rispettando, ovviamente, le indicazioni di sicurezza già comunicate dal Governo.

Ecco le attività che interessano il settore della meccanica agraria: 28.3 Fabbricazione di macchine per lagricoltura è la silvicoltura,  46.61.0 Commercio allingrosso di macchinari, attrezzature, macchine, accessori, forniture agricole e utensili agricoli, inclusi i trattori, 33.12.6 Riparazione e manutenzione di trattori agricolie 33.12.7 Riparazione e manutenzione di altre macchine per lagricoltura, la silvicoltura e la zootecnia.

In questo momento in tutta la filera predominano sensazioni di grande incertezza e si levano forti appelli al Governo perché intervenga al più presto con misure di sostegno alle aziende.

Ne abbiamo parlato con i rappresentanti dei costruttori di macchine agricole e della rete di distribuzione.

 

Tratto dall’articolo pubblicato su L’Informatore Agrario n. 11-12/2020
Il virus inceppa le macchine agricole
di M. Limina
Dal 26 marzo l’articolo completo è disponibile per gli abbonati anche su Rivista Digitale